Cerchi un Olio Siciliano Famoso? Scopri Capel Venere

Lo possiamo definire un "olio siciliano famoso" perchè l'evo Capel Venere IGP dell'Oleificio Trainito è stato proclamato “Pezzo da 90 dell’Enogastronomia italiana” dall'autorevole Epulae, l’Accademia Enogastronomica Internazionale, sodalizio riconosciuto dal Presidente della Repubblica.

olio siciliano premiato da epulae

Olio siciliano famoso... si, ma anche buono

L’olio extravergine d’oliva Capel Venere è dunque stato il protagonista dell’ambizioso premio “Pezzo da 90 dell’enogastronomia italiana”, un grande riconoscimento che lo rende ora un olio siciliano famoso

Ma se è l’extravergine di oliva a diventare famoso occorre riconoscere al titolare dell’Oleificio,  Salvatore Trainito, i giusti meriti.

Persona umile, stacanovista, passionaria, un uomo che grazie ad intelligenza e caparbietà ha affermato la sua voglia realizzativa in un progetto difficile in cui distinguersi non era affatto facile.

Non capita tutti i giorni potere scrivere di un personaggio così interessante e voglioso di fare: con la sua personalità intransigente e rigorosa, con se stesso e gli altri, ha saputo concretizzare in realtà affascinanti progetti che hanno un unico comune denominatore: la passione e l’amore per la propria terra.

Salvatore Trainito, ha una storia imprenditoriale di successo dalla realizzazione della S.p.a. conosciuta come “Fonte acqua di Santa Rosalia”, poi venduta al colosso internazionale Nestlé, fino al progetto di realizzazione del Consorzio della pera coscia di Castronovo di Sicilia, interessante perchè mira a costruire diverse celle frigorifere in modo da consentire di allungare il periodo di commercializzazione del pirus communis fino alle feste natalizie.

Ed ancora O.P.O.L. dei Monti Sicani e del Vallone ovvero un consorzio che si pone come scopo promuovere e commercializzare l’olio di collina dell’ampio territorio del centro della Sicilia.

…E di recente il frantoio che, per dimensioni e tecnologia utilizzata, risulta all’avanguardia rispetto all’intero territorio dell’Isola e pone l’Oleificio Trainito tra le perle degli oleifici in Sicilia.

Un olio siciliano famoso non può che distinguersi per le proprie qualità organolettiche, salutistiche e per la sua capacità di esaltare i sapori in cucina

vendita online olio siciliano famoso
olio siciliano famoso e premiato da epulae
colitvazioni oleificio trainito

Cosa rende famoso il nostro olio siciliano

Le qualità organolettiche, prima di tutto.

Acidità. L’olio di oliva Capel Venere ha un valore di acidità di 0,20 gr. su 100 gr di acido oleico.

L’acidità dell’olio di oliva misura la quantità degli acidi grassi liberi presenti nell’olio espressa in percentuale. Gli acidi grassi sono presenti soprattutto come trigliceridi: tre acidi grassi legati ad una molecola di glicerolo. Nel frutto e nell’olio la rottura del legame tra il glicerolo e una o più catene di acidi grassi porta alla liberazione dell’acido grasso. L’acidità libera è il parametro che quantifica l’entità di acidi grassi liberi presenti nell’olio, il valore determinato attribuisce qualità al prodotto. Per essere classificato <olio extravergine di oliva> l’acidità dell’olio deve essere inferiore a 0,80, limite previsto dalla normativa europea ed internazionale. Il valore basso di acidità definisce la qualità di <<l’olio extra vergine di oliva>>, dando prova che esso proviene dall’estrazione di olive integre e sane, raccolte con sistema manuale tradizionale, trasportate con cura e lavorate a freddo con alta precisione e cura. La percentuale di acidità oleica dell’olio contenuta tra 0,01 e 0,3 determina una qualità migliore nell’extra vergine, in quanto risulta ricco di proprietà e benefici salutistici, sopra tutto a favore del sistema cardiovascolare con effetto antiossidante. Il consumo equilibrato nell’alimentazione mantiene basso il colesterolo cattivo e negli ipertesi riduce la pressione sanguigna.

L’olio Capel Venere con il parametro acidità di 0,20 gr su 100 gr. garantisce al consumatore la qualità del prodotto, la genuinità, la purezza, l’integrità delle sue proprietà organolettiche e la fragranza dell’olio siciliano. L’olio è garantito perché estratto da olive provenienti dalla conduzione della propria azienda agricola Grotte di Capel Venere. Oliveti siti nella fascia collinare sud est della Sicilia nell’area collinare dei Monti Sicani a 500/600 m. s.l.m. del Comune di Castronovo di Sicilia ( PA) e del Comune di Cammarata (AG), Fertili territori della Sicilia, ove 8.000 anni a.c. si sono insediati i Sicani, che oltre a dedicarsi alla pastorizia e al grano nel tempo si sono dedicati alla cura dell’olivo, a questi maestosi alberi, che hanno prodotto l’oro giallo per l’uomo e per la sua vita. L’olio Capel Venere extra vergine di oliva è una produzione è biologica e I.G.P. (Indicazione Geografica Protetta) pregiata riservata agli intenditori del “ buon olio”, sottoposto al controllo severo dei disciplinari di produzione I.G.P. L’olio Capel Venere assicura ai Consumatori i benefici dei suoi molteplici aspetti salutistici.

Perossidi. Il valore dei perossidi è il quantitativo di sostanze presenti nell’olio di oliva espressi in millequivalenti di ossigeno attivo per kg., unità di misura Meq/Kg, che ne Indicano lo stato ossidativo.

Il limite previsto dalla normativa europea ed internazionale è di Meq/kg 20 per il riconoscimento di olio extra vergine di oliva di ottima qualità del prodotto. L’olio extravergine di oliva Capelvenere presenta il numero di perossidi Meq/kg 1,6 su 20 Meq/kg. il numero dei perossidi basso significa che l’olio è di eccellente qualità. Se il numero dei perossidi è alto significa che l’ossidazione dell’olio è già in atto. Il risultato delle analisi dei perossidi Meq/kg 1,6 su 20 Meq/kg. è un parametro eccezionale per valutare il buono stato dell’olio e l’integrità delle olive dalle quali è stato estratto, che indicano il tempo giusto della maturazione, la modalità della raccolta, il trasporto dai campi, la cura della lavorazione e la conservazione sotto azoto. L’olio Capelvenere garantisce ai propri consumatori la qualità e la conservazione nel tempo del prodotto per le cure applicate nell’intero ciclo di produzione, i cui processi <dello stato biologico> sono soggetti a verifica dall’Organismo di Controllo e Certificazione Suolo e Salute. soggetto accreditato e autorizzato dal MI.P.A.A.F.T. – I.C.Q.R.F. Uff. VICO 1 n. 003440 del 07/03/2019.

I Polifenoli sono molecole con proprietà antiossidanti contenute nell’olio extra vergine di oliva.

Sono sostanze organiche naturali vegetali necessarie nell’alimentazione dell’uomo. Si distinguono- in fenoli lipofili (presenti negli oli e grassi vegetali) – in tocoferoli (presenti con contenuto di vitamina E) – fenoli idrofili (presenti nell’olio extra vergine di oliva con proprietà salutistiche). L’unità di misura dei polifenoli è di Mg/Kg. Il valore del parametro per il riconoscimento dell’olio extra vergine di oliva, previsto dalla normativa europea ed internazionale è Mg/Kg > 100. L’olio Capel Venere in etichettta presenta Mg/Kg 280 > 200, cioè 140 > 100. I polifenoli sono antiossidanti naturali dell’olio extravergine d’oliva. Il valore più alto rispetto al limite 100 sta a significare che l’olio è di ottima qualità. La concentrazione dei Polifenoli diminuisce con il passare del tempo, ma tutto dipende dal metodo di conservazione che deve avvenire al riparo della luce e del calore. La funzione dei Perossidi all’interno del corpo umano è quella di contribuire a mantenere in salute le cellule, tramite diverse azioni: I Polifenoli nell’uomo combattono l’invecchiamento cellulare, svolgono funzioni di protezione da agenti esterni nel corpo umano. Sono antiinfiammatori e antivirali, combattono la vascolarizzazione delle cellule anomale, prodotte dall’organismo umano. Alcuni Polifenoli hanno azioni sul metabolismo poiché inibiscono lo stoccaggio di grasso nelle cellule e aumentano il metabolismo basale.

Spettrofotometria.

L’esame di un olio viene sottoposto anche ad una verifica della spettrofotometria ultravioletta, che consente di ottenere altre indicazioni per definirne la sua qualità, lo stato di conservazione e le modificazioni indotte da processi tecnologici. La spettrofotometria ultravioletta offre un efficace mezzo diagnostico per svelare le sofisticazioni, come ad esempio l’addizione di oli raffinati o di semi, al prodotto. Altri metodi per analizzare l’extra vergine di oliva sono: la degustazione olfattiva, l’analisi sensoriale, che viene eseguita da assaggiatori, i quali analizzano l’olio, partendo da una degustazione olfattiva per arrivare all’assaggio e poi all’esame visivo per la valutazione di attributi positivi e negativi. A questi metodi di valutazione si aggiunge anche l’analisi chimica, necessaria per definire la qualità effettiva del prodotto in base ai parametri oggettivi di valutazione del K 232, K270 e delta K.

Il K 232

è un parametro che misura l’assorbimento della luce ultravioletta ad una lunghezza d’onda di 232 nanometri e ci indica se la struttura dell’olio si è modificata in seguito all’ossidazione. Questo parametro può aumentare se le olive all’estrazione dell’olio in frantoio sono eccessivamente mature, danneggiate o attaccate dalla mosca e qualora nella lavorazione la fase della gramolazione delle olive avviene in condizioni non ottimali, oppure, se c’è un’aggiunta fraudolenta di olio rettificato. Il limite massimo riconosciuto dalla normativa europea e internazionale è 2,50. L’olio Capel Venere in etichetta presenta l’unità di misura K232 con un valore di 1,85 < 2,5. Inferiore al limite fissato dalle normative vigenti in materia.

Il K 270

è un parametro che non presenta profonde differenze rispetto al K 232, ma fa parte dei vari test di spettrofotometria per analizzare la reazione dell’olio ad una determinata lunghezza d’onda. Il K 270 misura l’assorbimento della luce ultravioletta ad una lunghezza d’onda di 270 nanometri. In questo caso viene verificato lo stato di ossidazione secondaria di ciascun modello, ossia le eventuali trasformazione della struttura dell’olio in seguito alla formazione dei doppi legami. Molto spesso può succedere che vengano generati addirittura tripli o quadrupli legami, in grado di compromettere il gusto e la qualità dell’olio stesso e di non renderlo più extra vergine. Il valoro può crescere anche in seguito ad una conservazione prolungata. Secondo la normativa europea ed internazionale il valore massimo del K270 dell’olio extra vergine d’oliva è di 0,22. L’olio Capel Venere in etichettta presenta il valore di 0,12 < 0,22. Risultato inferiore al limite previsto dalla vigente normativa in materia.
Il Delta K è un parametro che tiene sotto controllo lo stato di ossidazione secondaria dell’olio extravergine d’oliva. In questa circostanza, l’eventuale assorbimento di luce ultravioletta viene analizzato ad una frequenza d’onda che si approssima a 268 nanometri. Mentre con il K 270 veniva Indicato lo stato di ossidazione secondaria, valer a dire se la struttura dell’olio si era ulteriormente modificata dopo la formazione dei doppi legami ( in termini tecnici, se si erano formati addirittura tripli legami coniugati), con o a rettificazione, relativi alla durata della conservazione e alla formazione di legami multipli che possono trasformare la fisionomia dell’olio. Secondo la normativa europea ed internazionale il valore massimo per l’olio extra vergine è di 0,01. L’olio Capel Venere in etichetta presenta il valore di 0,00 < 0,01. Risultato inferiore al limite previsto dalla vigente normativa in materia.

Le proprietà salutistiche che ci hanno permesso di far diventare Capel Venere un Olio Siciliano famoso

L’olio evo capelvenere è ricco di omega 3 e omega 6, grassi polinsaturi, considerati essenziali all’organismo umano e alla sua alimentazione. Sono presenti in grande quantità i tocofenoli e i composti fenolici che svolgono azioni antiossidanti, antimicrobiche, antinfiammatorie e anti carcinoma; mentre la vitamina E, i polifenoli i fitosteroli, le clorofille e i carotenoidi contrastano l’attività dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento delle cellule.

Combatte l’ipertensione. Previene i problemi di ipertensione e di malattie coronarie, come l’arteriosclerosi e l’infarto del miocardio. Grazie all’azione degli acidi insaturi, come l’acido oleico, abbassa il livello di LDL, il colesterolo “cattivo” senza intaccare i livelli di HDL , il “ colesterolo buono” che ripulisce le arterie.

Previene il diabete, riducendo il livello di glucosio nel sangue.

Aiuta a prevenire i tumori del colon e della mammella, protegge dalla formazione di calcoli biliari, stimolando la secrezione di bile.

La vitamina D – stimola nelle persone anziane la formazione di sostanze delle ossa, favorendo l’assunzione di calcio.

Abbinamento dell’olio extra vergine di oliva Capelvenere in cucina

L’olio extra vergine di oliva Capel venere è stato sottoposto ad analisi sensoriale dall’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio della Regione Siciliana per effettuarne la valutazione organolettica. Dalle analisi sensoriali emerge che può essere classificato quale “olio equilibrato caratterizzato da fruttato verde medio, amaro medio, piccante medio”.

Un olio siciliano famoso dovrebbe garantire versatilità in cucina ed esaltare i sapori: Capel Venere IGP ci riesce in pieno.

E’ un olio che in cucina può abbinarsi ad una varietà di piatti siciliani ed anche tipici delle varie Regioni per fare esaltare il gusto delle diverse specialità. Il migliore accoppiamento dell’olio ai piatti deve tenere conto dei risultati delle valutazioni organolettiche eseguite in sede di analisi sensoriali e scegliere la tipologia del piatto più idoneo ad esso affinché possa farne risaltare le qualità e le proprietà naturali in modo dare sapore e profumo allo stesso.

L’olio extravergine di oliva è estratto da numerose cultivar siciliane e trova facilmente abbinamento ai piatti tipici siciliani, come la caponata a base di melenzane, arricchita da olive capperi e acciughe.
Crudo condisce bene gli antipasti a base di pesce, classiche prelibatezze di mare, condite e preparate con olio extra vergine di oliva. Una prelibatezza siciliana dove trova eccellente impiego l’olio extra vergine di oliva è il pane siciliano condito con: sarde, formaggi, cipolla, olive alici, origano e pomodoro , tutto riscaldato a forno, possibilmente a legna.

L’olio extravergine d’oliva capelvenere è abbinato con successo al condimento della pasta con le sarde.

Piatto originario della zona Palermitana tra Baghera e Cefalù, diffusosi per il suo gusto in tutta l’isola. La pasta con le sarde è una antica tradizione marinara per la sua preparazione vengono usati ingredienti “poveri”, é’ un primo piatto preparato con capperi, finocchietto selvatico, pepe, pinoli e uvetta.

Impiego dell’olio extra vergine di oliva nella preparazione della pasta alla norma

L’origine della pasta alla norma si attribuisce a Catania. Oggi il piatto tipico appartiene alla più antica tradizione gastronomica siciliana. Il nome è stato attribuito come omaggio culinario alla più bella opera del compositore Vincenzo Bellini.

L’olio extra vergine di oliva trova successo anche nei piatti del Nord.

La lasagna alla bolognese è da esempio. Pasta fresca accompagnata da un condimento tra i più conosciuti al mondo dove l’olio fa la sua grande parte. La ricetta delle lasagne al forno alla bolognese prevede una salsa fatta partendo da un soffritto di sedano, cipolla e carota con olio extra vergine di oliva, alla quale vengono poi aggiunte carne di manzo finemente tritate e spesso piccole aggiunte di maiale e pomodoro concentrato.

Il Piatto di TROFIE AL PESTO. Le trofie al pesto sono uno dei piatti italiani più invidiati nella storia della cucina, La salsa a base di basilico e la vera bandiera gastronomica della Liguria, che organizza ogni anno il campionato Mondiale che premia colui che è capace di realizzare il miglior pesto. Oltre alle trofie fatte a mano, la ricetta prevede olio extravergine di oliva, basilico pestato a mano, pinoli, parmigiano reggiano, pecorino DOP e aglio.

Il risotto alla milanese. Il risotto alla milanese riconosciuto nel mondo come risotto allo zafferano per eccellenza. Gli ingredienti per realizzare questa prelibata pietanza sono riso, formaggio grattuggiato, olio extra vergine di oliva, midollo di vitello, brodo di carne cipolla e zafferano.

Iscriviti alla newsletter, subito per te:

10% Sconto

Sul tuo primo acquisto di olio extravergine di oliva nel nostro shop

Cliccando su “iscriviti”, dichiari di aver preso visione della nostra policy privacy